Loading...

In Primo piano

Una spinta verso la Cina

Attivato a Ningbo un ufficio del Credito Cooperativo per aiutare le Pmi italiane ad entrare in quel mercato. Cna per un mese in missione nell’ufficio

Una sede fisica sempre aperta e una conoscenza approfondita di un mercato e di un sistema economico fondamentale per la crescita delle nostre imprese, anche di piccole e medie dimensioni. Questo il valore aggiunto che, di ritorno da una missione in Cina nella quale ha voluto con sé Cna Bologna, Emil Banca offre alle imprese locali che per battere la crisi e svilupparsi hanno intenzione di guardare anche oltre confine, per esplorare e sfruttare un mercato nuovo, enorme e in continua crescita.

Di questo si è parlato al convegno organizzato da Emil Banca, in collaborazione con Cna Bologna, mercoledì 25 novembre. All’incontro, condotto dal vicedirettore de Il Resto del Carlino, Beppe Boni, e aperto dagli interventi del direttore generale di Emil Banca, Daniele Ravaglia, e di Cinzia Barbieri, Segretario provinciale di Cna Bologna, hanno partecipato Ruben Sacerdoti, Responsabile Servizio Sportello Regionale per l’internazionalizzazione, Morena Fiorentini, responsabile internazionalizzazione Unindustria Bologna, Lorenzo Balì, Chinese plant managers che ha presentato l’esperienza della Pelliconi Spa, e Stefano Palmieri, chief financial officer Granarolo.

Alla serata ha partecipato Vittoria San Pietro, Responsabile Area Corporate Emil Banca appena rientrata dalla missione in Cina dove ha, di fatto, “aperto” l’ufficio attivato a Ningbo(grande città produttiva di 10 milioni di abitanti a circa 200 Km da Shangai)da Iccrea BancaImpresa e che sarà sempre presidiato, con turni di 4 settimane, da personale qualificato delle Bcc di tutta Italia.

“Siamo stati i primi a sperimentare questo servizio, fondamentale per la crescita delle nostre aziende, e la nostra esperienza servirà a tutto il sistema del Credito Cooperativo- spiega Daniele Ravaglia - Sono ormai molti anni che la nostra unità organizzativa dedicata, l’Ufficio Estero, assiste in modo attento e professionale i clienti che hanno esigenze di consulenza nel comparto. Con questa ulteriore iniziativa vogliamo offrire una opportunità concreta in più alle nostre aziende, soprattutto a quelle medio piccole che hanno più difficoltà a superare le barriere, anche culturali, per entrare in quel mercato: accompagnarle, anche fisicamente e non solo finanziariamente, in un paese che offre immense possibilità di sviluppo”.

Insieme ad Emil Banca è partita per la Cina anche Cna Bologna che ha inviato una sua consulente. “Le nostre aziende, strutturalmente molto piccole - spiega Cinzia Barbieri,Segretario Cna Bologna - sono quelle che più di altre hanno bisogno di un supporto per poter sbarcare in questo mercato. Cna da tempo sta potenziando i suoi servizi per l’internazionalizzazione e abbiamo intenzione di organizzare missioni con imprese, ma solo dopo aver capito bene e selezionato gli interlocutori più adatti. Aver portato una nostra consulente con Emil Banca in Cina è stato un passo importante che sicuramente porterà concreti risultati per le piccole imprese bolognesi”.

Clicca sull'immagine per guardare l'intervista a Cinzia Barbieri, Segretario Cna Bologna e Daniele Ravaglia, Direttore Generale Emil Banca “Uno sportello per aiutare le piccole imprese a fare business in Cina”